LIVE REPORT MAGNUM – VIAGGIO SULLA STRADA DELL’ETERNITA’ – 13-04-2018

Written by on April 15, 2018

LIVE REPORT MAGNUM – VIAGGIO SULLA STRADA DELL’ETERNITA’

In collaborazione con Metalforce

13-04-2018 – Legend Club Milano

A distanza di ben nove anni dall’ultima esibizione al Music Drome, gli storici MAGNUM grandi esponenti del rock britannico dal 1972, capitanati dall’inossidabile coppia Bob Catley e Tony Clarkin tornano a Milano per un’unica imperdibile data, per festeggiare i quarant’anni di carriera e promuovere il loro ventesimo lavoro appena sfornato “Lost On The Road To Eternity”. Ovviamente l’evento ha richiamato un sacco di gente, il Legend Club si tinge di cinquanta sfumature di grigio dei capelli della maggior parte dei fans di vecchio stampo, ansiosi di rivedere i loro idoli dopo tanti anni, non essendoci una band di supporto l’attesa è lunga ma sarà ampiamente ricompensata.

MAGNUM

Alle ore 21,00 spaccate si apre il sipario, le luci si spengono e il pubblico sussulta, finalmente i lunghi anni di attesa sono finiti, Bob Catley e soci prendono posizione accompagnati da urla e applausi, sulle note di “When We Were Younger” accendono fans trepidanti dando inizio alla magia. Avendo una vasta discografia, toccare tutti gli album risulta impossibile ma ogni pezzo estratto dal cilindro è oro colato come “Crazy Old Mothers”, “Sacred Blood “Divine” Lies”, “How Far Jerusalem”, “Vigilante” e altre pietre miliari. Il pubblico è estasiato, canta e partecipa con immenso entusiasmo, molto preparato anche sui pezzi nuovi “Without Love”, “Peaches And Cream”, “Show Me Your Hands” e ovviamente la title track. I nostri beniamini pezzo dopo pezzo incantano il pubblico con il loro superbo rock, reso inconfondibile dalla chitarra dell’eccelso compositore Toni Clarkin, pilastro storico che con maestria intreccia riff e assoli impreziosendo il sound con influenze progressive e AOR, per tutto il concerto rimane concentrato sullo strumento incantando i fans esclusivamente suonando. Ovviamente Tony non è da solo ma accompagnato dalle dolci melodie scaturite da Rick Benton alle tastiere, dalle morbide linee di basso a opera di Al Barrow, mentre dietro alle pelli abbiamo il massiccio Lee Morris, il quale dimostra tutta la sua esaltazione calibrando perfettamente la sua energia in base ai pezzi dai più soft ai più coinvolgenti. Tutti i musicisti sono di altissimo livello ma vogliamo parlare del frontman Bob Catley? Alla veneranda età di 71 anni tiene ancora il palco egregiamente, con le sue movenze teatrali riesce a catalizzare su di se l’attenzione di ogni singolo spettatore, coi quali ha un’ottima interazione incitando cori e facendo muovere le braccia a tempo, le sue corde vocali logicamente risentono del tempo che passa come è normale che sia, ma nei punti in cui non arriva di potenza riesce a reinterpretare con grande abilità. Con “Don’t Wake The Lion (Too Old To Die Young)” i Magnum lasciano il palco accompagnati dall’ennesimo coro d’incitazione, da parte dei fans che per niente stanchi reclamano altri pezzi. La loro richiesta è presto esaudita, i nostri eroi tornano alla carica con l’ultima doppietta “The Spirit” e “When The Worlds Come Down”, terminando una performance di altissimo calibro che ha fatto sognare dall’inizio alla fine, che rimarrà scolpita in eterno nelle pareti del Legend Club, oltre che nel cuore dei fans che ricambiano con infiniti applausi i Magnum, che salutando e ringraziando lasciano dignitosamente il palco, proseguendo il loro viaggio verso l’eternità.

Ringraziamo Vertigo, Vertigo Hard Sounds e tutto lo staff del Legend Club per aver organizzato questo fantastico evento, riportando in Italia i leggendari Magnum dopo nove anni di assenza.

LINE-UP:
Bob Catley – Vocals
Tony Clarkin – Guitars
Al Barrow – Bass
Lee Morris – Drums
Rick Benton – Keyboards

SETLIST:
1 – When We Were Younger
2 – Sacred Blood “Divine” Lies
3 – Lost On The Road To Eternity
4 – Crazy Old Mothers
5 – Without Love
6 – Your Dreams Won’t Die
7 – Peaches And Cream
8 – How Far Jerusalem
9 – Les Morts Dansant
10 – Show Me Your Hands
11 – All England’s Eyes
12 – Vigilante
13 – Don’t Wake The Lion (Too Old To Die Young)

ENCORE:
14 – The Spirit
15 – When The Worlds Come Down

{{title}} {{title}}

foto: Stefano Forensi


Reader's opinions

Leave a Reply


[There are no radio stations in the database]