Live Report: Primal Fear – Al Legend Club si scatena l’Apocalisse

Written by on October 6, 2018

Share on

Primal Fear + Riot V + Existance
live @ Legend Club, Milano
– Mercoledi 3 Ottobre 2018 –

Live Report by Mike Bertoli (Dj Mike)

Si ringrazia: Truck Me HardSoundsrock AgencyLegend Club

Era un pò che non avevo occasione di andare al Legend Club e trovarlo bello rinnovato è stata una bella sorpresa. Essendo arrivato presto c’è stato modo di fare quattro chiacchiere con vecchi amici e conoscerne di nuovi, incontrare i vari musicisti che a breve avrebbero dato vita ad una delle battaglie più belle degli ultimi tempi e vivere un pò l’atmosfera di quello che si preannunciava come una concerto davvero devastante, organizzato alla perfezione da Truck Me Hard e Soundsrock Agency, ed in effetti le aspettative non sono state tradite…

EXISTANCE

L’onore di aprire la serata dell’Apocalisse al Legend Club spetta ai francesi EXISTANCE, giovane ma grandissima Heavy Metal band. I ragazzi si distinguono da subito con la splendida “Legends Never Die” che riscalda fin dalle prime note tutti i presenti, numerosi fin da subito ed attratti dalla genuinità del sound dei musicisti francesi. Fantastiche le due tracks tratte dall’ultimo album “Breaking The Rock”, “We Are Restless” e la title track omonima, che fanno capire quanto questa band è maturata in questi pochi anni, essendo nata nel 2010. Julian, alla voce e chitarra è una vera furia. Voce adattissima al genere, molto potente e acuta al punto giusto per far capire che niente lo può fermare in questa magica serata. Antoine alla chitarra è un macina riff killer da paura, senza parlare dei soli in cui è davvero mostruoso. Géry alla batteria e Julien al basso creano una sezione ritmica spettacolare, solida e profonda, su cui tutti gli altri fanno riferimento, e tutto questo crea delle atmosfere bellissime, con melodie molto pregevoli. Gli EXISTANCE ci salutano con l’ultimo brano “From Hell”, che è anche l’ultima traccia dell’album del 2014 “Steel Alive”, con grande e puro Heavy Metal style. La devastazione ha avuto inizio!!! Band assolutamente da rivedere.

SetList:

  1. Legends Never Die
  2. Dead Or Alive
  3. We Are Restless
  4. Breaking The Rock
  5. From Hell

EXISTACE LineUp:

  • Julian Izard – Lead vocals/guitars
  • Antoine Poiret – Guitars
  • Julien Robilliard – Bass
  • Géry Carbonnelle – Drums

RIOT V

Arriva il turno della storia del Metal di salire sul palco con i RIOT V, band attiva dal 1977 e tutt’oggi asfaltatrice di palchi in tutto il mondo!!! Don e compagni sembrano veramente avere una corazza di luce e si nota subito, appena metto piede sullo stage del Legend. La prestazione della band è micidiale e partendo con la open track “Victory” del nuovo album “Aromored of Light”, uscito per Nuclear Blast in Aprile, danno prova di una forma smagliante e di voler dare il massimo fin da subito. Il pubblico non si aspettava niente di meno e ringrazia la band con ovazioni varie e invocandoli dall’inizio alla fine. La bellissima e potentissima voce di Todd rende ogni pezzo un vero gioiello, riportando al vecchio splendore anche brani più datati come “Johnny’s Back” e “Swords And Tequila”. Il mitico Don al basso, membro più longevo della band, e Frank alla batteria, danno vita a una sezione ritmica unica e massiccia, dove Mike e il giovane, ma micidiale, Nick possono poggiare le loro bellissime melodie solistiche e i loro potenti riff. Non potevano mancare altri brani a rappresentare il nuovo album, come “Caught In The Witch’s Eye”, “Angel’s Thunder, Devil’s Reign” e la conclusiva e più attesa “Thundersteel”, che è anche il brano di chiusura dell’ultimo album. Gli anni passano ma i RIOT non sembrano accorgersene. MEGALITICI!!!

SetList:

  1. Victory
  2. Flight of the Warrior
  3. Johnny’s Back
  4. Caught In The Witch’s Eye
  5. Bloodstreets
  6. Take Me Back
  7. Angel’s Thunder, Devil’s Reign
  8. Swords and Tequila
  9. Warrior
  10. Thundersteel

RIOT V LineUp:

  • Don Van Stavern – Bass
  • Mike Flyntz – Guitars
  • Todd Michael Hall – Vocals
  • Frank Gilchriest – Drums
  • Nick Lee – Guitars

PRIMAL FEAR

La sala del nuovo Legend Club si riempie fino all’ultimo centimetro in attesa dei mitici PRIMAL FEAR. La band tedesca sale sul palco accompagnata dall’intro “Apocalypse” che fa esultare tutti. Si inizia con la mitica “Final Embrace” e con la potentissima “Chainbreaker”, per poi arrivare alla prima track estratta dal nuovo album, pubblicato in agosto per la Frontiers Music, “Blood, Sweat & Fear”, che ci investe con il suo devastante riff di chitarra iniziale e che si ripeterà costantemente durante tutto il brano!!! La performance di queste macchine da guerra continua con brani massicci e devastanti come “Hounds of Justice”, “Under Your Spell”, la micidiale “Nuclear Fire”, fino ad arrivare alla epica “Eye of The Storm”. Protagonista assoluto della serata è sicuramente Ralf “the voice of Metal”, che riempie la sala con la sua voce inimitabile ed offrendoci una prestazione e una interpretazione dei brani da pelle d’oca durante tutta la serata. Non da meno i suoi compagni di battaglia, iniziando da Francesco Jovino alla batteria che con la sua potenza fa sembrare ogni colpo di rullante una bomba atomica ed ogni scambio una raffica di mitraglietta. La doppia cassa, inarrestabile, fa cambiare letteralmente il ritmo ai nostri cuori!!! L’intramontabile Matt Sinners al basso fa capire che le battaglie saranno ancora molte, e questa di stasera verrà sicuramente vinta a mani basse. Le sue ritmiche riempiono ogni brano di una profondità inaudita e danno la carica a tutti gli spettatori fino all’ultima nota. Tom e Alex alle chitarre sono macchinette, con molta emozione al loro interno, che ci aprono i loro cuori attraverso ritmiche devastanti e intrecci solistici eccezionali. La serata prosegue con altri brani mitici, come “King of Madness”, “The End is Near” e l’immancabile e acclamatissima “Metal is Forever”, quest’ultima annunciata con un super acuto da parte di Ralf che fa saltare tutti in aria!!! Dopo questa mina che ci è arrivata tra capo e collo, i PRIMAL FEAR escono di scena pochi minuti per poi rientrare con un bel bis, “Fighting The Darkness” pezzo in cui forse Ralf offre la sua migliore interpretazione di sempre, e il brano di chiusura “Running in The Dust”. La band tedesca si dimostra ancora una volta inarrestabile e in super forma. MITICI.

SetList:

  1. Intro: Apocalypse
  2. Final Embrace
  3. Chainbreaker
  4. Blood, Sweat & Fear
  5. Face the Emptiness
  6. Hounds of Justice
  7. The Ritual
  8. Under Your Spell
  9. Nuclear Fire
  10. Eye of the Storm
  11. King of Madness
  12. The End Is Near
  13. When Death Comes Knocking
  14. Metal Is Forever
  15. Fighting the Darkness
  16. Running in the Dust

PRIMAL FEAR LineUp:

  • Ralf Scheepers – Vocals
  • Alex Beyrodt – Guitars
  • Tom Naumann – Guitars
  • Francesco Jovino – Drums
  • Mat Sinner – Bass

Share on

Current track
TITLE
ARTIST