Luppolo in Rock – Report Day 4

Written by on July 22, 2019

Share on

LIVE REPORT IN COLLABORAZIONE CON METALFORCE.IT

KAMELOT + FREEDOM CALL + NIGHT DEMON + ANCILLOTTI + SUNBURN
live @ Luppolo in Rock, Cremona
– sabato 13 luglio 2019 –

Live Report by Mike Bertoli (Dj Mike)

Gallerie fotografiche a cura di Stefano Panaro (Metalforce)

Si ringrazia: Luppolo In Rock​ – Massimo Pacifico​ e tutti i suoi collaboratori – Roberto ManentiHydra Productions & Booking AgencyGianni Riga

SUNBURN

Ad aprire l’ultima giornata del Luppolo in Rock spetta ai SUNBURN, giovane band di Cremona, con il suo Grunge/Alternative Rock. I ragazzi danno prova di ottimo atteggiamento sul palco, muovendosi con disinvoltura e coinvolgendo nel migliore dei modi gli ancora pochi presenti. Una buona scaletta ci accompagna lungo questi otto brani che fanno intravedere buone possibilità di crescita per i SUNBURN. Dal palco viene sprigionata una buona carica e i fan presenti ne restano soddisfatti. Precisione e potenza non mancano e per essere così giovani non è poco. Bravi.

SetList:

  1. Scendi
  2. Rental Girl
  3. Alone With Me
  4. Moonman
  5. Hush
  6. Slave
  7. Backless Car
  8. Acre Insonnia

SUNBURN LineUp:

  • Nicola Mafessanti – Guitar And Vocals
  • Matteo Mirri – Bass
  • Marco Palazzini – Drums
  • Emanuele Duchi – Guitar

foto: Stefano Panaro

ANCILLOTTI

ANCILLOTTI, una delle migliori band italiane, prendono possesso del palco con grande autorità. Bud e soci attirano tutti quelli che sono presenti in tutta l’area del festival e riesco a riempire quasi tutta la platea, cosa non facile a quest’ora del pomeriggio, dove il caldo e il sole picchiano ancora forte. I quattro guerrieri non si fanno abbattere da questa situazione climatica, ma anzi ne traggono vantaggio, facendo vedere a tutti che non importano le condizioni del momento, ma conta solo la passione e la voglia di far arrivare il proprio messaggio ai fan, con il loro Heavy/Power Metal. Lo show inizia con “Fight” che apre alla grande una tabella di marcia che si farà sempre più calda e forsennata con brani come “Revolution” tratta dal nuovo album presto in arrivo, “Living for the Night Time”, “Burn Witch Burn”, fino a “Bang Your Head”. I tanfi fan radunatisi per assistere a questa epica performance, cantano e saltano insieme a Bud e compagni. Lo stesso vocalist rimane talmente incantato dalla passione che i fan mandano verso la band che gli si illuminano gli occhi di gratitudine. Gli ANCILLOTTI ci salutano con due pezzi mitici, “Legacy Of Rock” e “Warrior”. Eccezionali!!!

SetList:

  1. Fight
  2. Firewind
  3. Revolution
  4. Living For The Night Time
  5. Burn Witch Burn
  6. Fighting Man
  7. Lonely Road
  8. The Hunter
  9. Bang Your Head
  10. Legacy Of Rock
  11. Warrior

ANCILLOTTI LineUp:

  • Bud Ancillotti – Vocals
  • Ciano Toscani – Guitars
  • Bid Ancilotti – Bass
  • Brian Ancillotti – Drums

foto: Stefano Panaro

NIGHT DEMON

Un sound che ci riporta direttamente negli anni ’80, per la terza band della giornata, i NIGHT DEMON, capitanati da Jarvis Leatherby al basso e voce. Le ritmiche della band sono potenti e “Welcome to the Night” ne da subito un succulento assaggio. Non poteva esserci pezzo migliore per aprire una scaletta che ci farà scoprire praticamente tutti i lavori in studio di questa bella band americana. La lunga scaletta, ben sedici brani, da la possibilità ai NIGHT DEMON di inserire anche due cover, un accenno di “Overkill” dei Motörhead, come introduzione di “Dawn Rider” e “Radar Love” dei Golden Earring, il cui coro viene cantato a squarcia gola da tutti i presenti. Il modo di intrattenere il pubblico da parte della band è veramente divertente e la platea approva a più riprese con risate e incitamenti. Si continua con buoni brani come , “Life on the Run”, “Satan”, “Heavy Metal Heat” e “Screams in the Night”, che mandano ancora di più in visibilio tutti i presenti. L’ottima prestazione live dei NIGHT DEMON si conclude con l’omonimo brano, che da il nome alla band, “Night Demon”. Fantastici!!!

SetList:

  1. Welcome to the Night
  2. Full Speed Ahead
  3. Curse of the Damned
  4. Hallowed Ground
  5. Overkill (Motörhead cover) / Dawn Rider
  6. The Howling Man
  7. Life On The Run
  8. Ancient Evil
  9. Satan
  10. Black Widow
  11. Radar Love (Golden Earring cover)
  12. Heavy Metal Heat
  13. Flight of the Manticore
  14. Screams in the Night
  15. The Chalice
  16. Night Demon

NIGHT DEMON LineUp:

  • Jarvis Leatherby – Vocals, Bass
  • Dusty Squires – Drums
  • Armand John Anthony – Guitars

foto: Stefano Panaro

FREEDOM CALL

Arrivano on stage i tedeschi FREEDOM CALL e tutto cambia. Il loro Power Metal infiamma tutta la platea, ormai gremita. Si parte con “Tears of Babylon” che fa impazzire il pubblico tanto che Chris rimane stupefatto di tanto entusiasmo e prende ancora più carica da questa grande energia positiva che gli arriva, a lui come tutti la band. I FREEDOM CALL presentano questa sera per la prima volta la nuova LineUp, con Francesco Ferraro al basso (Vexillum) e Timmi Breideband alla batteria. I due mettono in piedi una sezione ritmica di tutto rispetto, precisissima e solidissima, dove Chris e Lars poggiano i loro imperiali riff di chitarra. Arriva il turno del pezzo che da il nome alla band “Freedom Call”, che viene cantata da tutta la platea, seguita a ruota da “Hammer of the Gods”. La fantastica esibizione della band tedesca si conclude con due pezzi mitici, “Warriors” e “Land of Light”, che gettano benzina sul fuoco in una platea ormai totalmente in fiamme. MTICI!!!

SetList:

  1. Tears of Babylon
  2. United alliance
  3. Union of the Strong
  4. Freedom Call
  5. Hammer Of The Gods
  6. Mr. Evil
  7. Metal Is for Everyone
  8. Power & Glory
  9. Warriors
  10. Land of Light

FREEDOM CALL LineUp:

  • Chris Bay – Vocals, Guitar
  • Lars Rettkowitz – Guitar
  • Francesco Ferraro – Bass
  • Timmi Breideband – Drums

foto: Stefano Panaro

KAMELOT – grazie per l’ispirazione ad Arianna Govoni di Metalforce

Sono circa le 23:00 quando i KAMELOT prendono possesso del palco come ultima band di questa seconda edizione del Luppolo in Rock. La scenografia è organizzata in modo da rappresentare l’atmosfera dell’ultima fatica discografica “The Shadow Theory”. I membri della band salgono sul palco uno per volta e si dirigono alle loro postazioni. L’ultimo a entrare in scena, come di consueto, è Tommy Karevik con in testa un cappuccio che gli copre parzialmente il volto. La band americana da il via alle danze con “Phantom Divine (Shadow Empire)”, brano che apre il nuovo album. Si nota subito che Tommy e soci sono in forma strepitosa, tutti si muovono e saltano senza sosta. Il frontman più volte scende dal palco per andare a concedere strette di mano ai fan, cosa molto gradita da noi tutti. Ad infiammare ancora di più i presenti, c’è la bellissima presenza di Lauren Hart (Once Human), che da manforte a Tommy, con una prestazione vocale veramente importante. Anche il nuovo batterista Alex Landenburg si dimostra all’altezza della band con una prestazione mostruosa. Andando avanti in modo devastante con una scaletta eccezionale, i KAMELOT per l’occasione riportano alla luce alcuni brani storici della band, come “Rule The World”, “The Great Pandemonium”, “When The Lights are Down” che fanno venire in mente il periodo di Roy Khan. Si arriva all’encore, dopo una breve pausa, con “Sacrimony”, “Forever” e “Liar Liar”, tre brani fantastici che vedono nuovamente salire sul palco Lauren Hart. Una conclusione perfetta per una quattro giorni intensa di grande musica.

Siamo alla fine di questa seconda edizione del Luppolo in Rock che ha portato on stage grandi noi da tutto il mondo. Molti fan delle varie band sono arrivati anche da altri paesi d’Europa per godersi la prestazione della loro band preferita. Con questa bella atmosfera di fratellanza, mai venuta meno nel mondo del ROCK & METAL, restiamo in attesa delle news per la terza edizione di questo meraviglioso festival.

SetList:

  1. Phantom Divine (Shadow Empire)
  2. Rule the World
  3. Insomnia
  4. The Great Pandemonium
  5. When the Lights are Down
  6. Veil of Elysium
  7. End Of Innocence
  8. March of Mephisto
  9. Karma
  10. Amnesiac
  11. Center of the Universe
  12. Keyboard and Drum Performance
  13. Sacrimony (Angel of Afterlife)
  14. Forever
  15. Liar Liar (Wasteland Monarchy)

KAMELOT LineUp:

  • Thomas Youngblood – Guitars
  • Tommy Karevik – Vocals
  • Oliver Palotai – Keyboards
  • Sean Tibbetts – Bass
  • Alex Landenburg – Drums
  • Lauren Hart – Vocals

foto: Stefano Panaro


Share on

Current track

Title

Artist